You are here

Musafir significa viaggiatore in Arabo, Persiano, Hindi e Urdu e ospite in Romeno.

Per noi, Musafir è piu di una barca è un progetto. Vogliamo mostrare che fare qualcosa di buono è possibile. Gli unici limiti sono quelli tu imponi a te stesso.

La Visione

L’obiettivo della prima fase del progetto, al termine della costruzione della barca, è raggiungere piccoli insediamenti costieri della costa est dell’Africa e sviluppare dei progetti di volontariato con le comunità locali.

Col tempo, sia la composizione dell’equipaggio che le tipologie dei progetti, ruoteranno in modo da potere adattare al meglio le conoscenze presenti a bordo con le necessità che di volta in volta incontreremo.

I temi che fino ad ora sono stati approfonditi riguardano l’introduzione di tecniche moderne di pesca selettiva e agricoltura, prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili, conservazione e valorizzazione del territorio e corsi di lingua.

Queste sono solo alcune delle possibilità che il Musafir offre.

Come alcuni di noi hanno avuto la fortuna di constatare, il viaggio non va forzato ma assecondato. Una condizione necessaria affinché si possa viverlo non come spostamento ma come stato d’animo. Per questa ragione siamo confidenti nel lasciare che il progetto prenda forma con il tempo.

Questo progetto nasce dal cuore di ogni viaggiatore che, accolto con semplice generosità dalle persone incontrate lungo il cammino, vuole offrire loro un ringraziamento.

Non siamo mossi da ambizioni personali ne facciamo capo ad alcuna organizzazione con o senza fini di lucro.

Questa scelta nasce dalla convinzione che ognuno di noi è grado di vivere in armonia seguendo le propria coscienza e riducendo al minimo la presenza di strutture e gerarchie sociali; portando valori universali come la condivisione, il rispetto e la cooperazione, che sono presenti in ogni cultura perche appartengono al genere umano in quanto tale.

La Barca

La barca, come strumento capace di riflettere il viaggio dell’uomo e di veicolare una complessità di esperienze e di emozioni, è un dhow (link to wiki page) di circa 60 piedi attualmente in costruzione a Kipini, Kenia. Una barca a vela in legno tradizionale con vela latina utilizzata nel Mar Rosso e nella regione dell’Oceano Indiano.

Le prime informazioni sulla costruzione dei dhow ci arrivano dagli storici Greci e Romani. Non basata su un progetto scritto, la costruzione è considerata un’arte tramandata con saggezza da una generazione all’altra, mantenendo, almeno in parte, il design e gli usi originali.

La Navigazione

Come in passato, il Musafir vuole sfruttare i venti stagionali che hanno caratterizzato lo sviluppo della navigazione in queste acque, in perfetta armonia con la natura e gli elementi.